Gli americani sono favorevoli alla legalizzazione del gambling

14 ottobre 2009

Un sondaggio condotto dalla società Rasmussen Reports ha rivelato che la maggioranza degli americani è favorevole alla legalizzazione del gambling. Lo studio è stato condotto per telefono su un campione di 1000 statunitensi.

I risultati della ricerca rivelano che il 52% degli americani considera positiva la presenza di un casinò nel loro stato, mentre solo il 37% di loro si oppone a tale idea. Nonostante il 57% degli intervistati sia d’accordo che i casinò abbiano un impatto positivo sullo sviluppo economico locale, il 50% degli intervistati sostiene che il gioco d’azzardo ha un impatto globale negativo. Oltre due terzi degli statunitensi intervistati, il 71%, ammette però di aver giocato a un gioco di casinò.

Un’altra ricerca condotta lo scorso giugno dalla stessa società aveva rivelato che il 44% degli americani riteneva che i giochi di casino online avrebbero dovuto essere legalizzati, mentre il 37% sosteneva che i giochi avrebbero dovuto restare nell’illegalità.

Da un articolo pubblicato di recente sul giornale New York Times scopriamo che le entrate dei 12 stati americani che autorizzano il gioco d’azzardo, nonché dei 42 stati in cui viene consentito di giocare al lotto, sono calate in modo drastico. Altri stati americani sono alla ricerca di possibilità per l’autorizzazione del gambling, un business molto producente nonostante la crisi.

Barney Frank, deputato democratico del Massachusetts, sta facendo pressioni per l’abrogazione del divieto del gioco d’azzardo online avvenuto nel corso dell’amministrazione Bush. Questo business potrebbe generare miliardi di dollari di entrate tributarie.

Invia un commento

Inserito nella categoria: attualita casino